L’inverno in vigna, la vite riposa e il vignaiolo lavora

In un’azienda vitivinicola a conduzione famigliare non c’è mai una stagione in cui ci si può rilassare! Anche l’inverno, il periodo in cui la vigna è a riposo, il nostro pensiero è rivolto alle operazioni che chiudono il ciclo della passata vendemmia ed aprono il nuovo ciclo che prenderà avvio con la Primavera.

Durante il mese di Gennaio ci siamo occupati in particolare delle potature invernali, dette anche potature secche: questi lavori sono particolarmente importanti per mantenere nel vigneto la forma di allevamento impostata e per controllare quantità e qualità della prossima annata.

La vite produce prevalentemente sui tralci dell’anno che si sviluppano dalle gemme presenti sul legno dell’anno precedente e il numero delle gemme che verranno lasciate dal potatore dipende da numerosi fattori. Il vignaiolo, infatti, deve prendere in considerazione le caratteristiche del vitigno e la fertilità del suolo in modo che vi sia un equilibrio per ottenere uva di massima qualità. Si tratta di scelte che vengono fatte soprattutto in base all’esperienza e alla conoscenza specifica del settore, come vedete è un lavoro molto delicato!

La potatura invernale è una delle fasi cruciali per assicurarsi una buona futura annata, anche se poi dipenderà chiaramente dall’andamento stagionale e soprattutto dal clima, che esula dal nostro potere d’azione!
Noi, come vedete dalle immagini, possiamo fare la nostra parte: potatura invernale nel massimo rispetto della pianta, pulizia del vigneto dal quale abbiamo tolto i tralci potati e abbiamo rasato l’erba.

Ora attendiamo con fiducia i primi risvegli della vite!

Per seguire le stagioni della vite e le nostre avventure, resta in contatto con noi tramite la nostra pagina Facebook: Leo Nardin Family Vineyards

...

Tags : leonardin;vino;prosecco;veneto;potaturainvernale;vignaiolo;vinoitaliano

Condividi:  Add to Facebook Tweet This Stumble This